.

.

La Vera Vite

Spirito Santo

Spirito Santo
vieni...

Corpus Domini

Corpus Domini

Nel Corpo e nel Sangue di Gesù

Ciascun uomo possa "sentire e gustare" la presenza di Gesù e Maria, SS. Madre della Pentecoste, nella propria vita, in ogni attimo della propria giornata.



Nello Splendore della Resurrezione del Signore l'uomo trovi la sua vera dimensione e riesca ad esprimerla con Amore e Carità. Un abbraccio Michy


Maria SS. di Montevergine

Maria SS. di Montevergine
Maria SS. di Montevergine

Ti seguitò Signore - Mons.Mario Frisina

giovedì 23 aprile 2009

Riflessioni...risonanze - (scorriamo la II settimana di Pasqua)

Giovedì (Gv 3,31-36)
Gesù testimone del Padre – Il Figlio è stato inviato dal Padre per far partecipare gli uomini alla vita divina. Coloro che accoglieranno la Parola di Gesù riceveranno il dono dello Spirito e avranno accesso alla vita eterna. Cfr. Messalino ed. EDB)—

Giovanni Battista chiarisce con molta semplicità ed incisività la differenza tra ciò che viene dal cielo e ciò che viene dalla terra, tra ciò che viene da Dio e ciò che viene dal’uomo. La differenza è soprattutto nella capacità di amare, nella quantità e nella qualità dell’Amore che viene dal cielo e quello che, anche se molto intenso, viene dalla terra. E’ indiscutibile la profondità e l’immensità dell’Amore di Dio, che crea per l’uomo uno scenario meraviglioso, curando in ogni minimo dettaglio tutta la creazione, tutto il suo habitat perché possa sentirsi amato in tutto ed infine invia sulla terra il proprio Figlio per indicare la via della salvezza, la via per raggiungere il cielo. Nonostante tutto il messaggio non è accolto da tutti, ma quelli che l’accolgono, riconoscono e testimoniano che Dio è verità, “sentono”, “gustano”, vivono nello Spirito di Dio e ne danno testimonianza. Il Padre ama il figlio e chi crede in Lui vive nella Sua verità e ha la vita eterna. Chi non crede nel Figlio, non crede nel Padre e non potrà certamente attendersi alcun premio.

2 commenti:

  1. Il Padre ama il figlio (Gv 3,55)

    RispondiElimina
  2. In conclusione -- e il contrario sarebbe impensabile -- il problema di Dio è indissolubile dal problema del Cristo (E. Rideu)

    RispondiElimina