.

.

La Vera Vite

Spirito Santo

Spirito Santo
vieni...

Corpus Domini

Corpus Domini

Nel Corpo e nel Sangue di Gesù

Ciascun uomo possa "sentire e gustare" la presenza di Gesù e Maria, SS. Madre della Pentecoste, nella propria vita, in ogni attimo della propria giornata.



Nello Splendore della Resurrezione del Signore l'uomo trovi la sua vera dimensione e riesca ad esprimerla con Amore e Carità. Un abbraccio Michy


Maria SS. di Montevergine

Maria SS. di Montevergine
Maria SS. di Montevergine

Ti seguitò Signore - Mons.Mario Frisina

sabato 23 maggio 2009

Riflessioni...risonanze - (scorriamo la V I settimana di Pasqua)

Sabato Gv 16,23-28
La preghiera dei figli – Pregare nel nome di Gesù, significa rivolgersi a Dio unendosi al Figlio che ci ha resi figli di Dio. Il Padre non può non esaudire questa preghiera filiale. Cfr. Messalino ed. EDB.
Gesù continua la Sua dettagliata, profonda, incisiva descrizione di “come sarà” dopo la Sua ascesa al cielo. Queste pagine sono così ricche che meritano da parte del cristiano un’attenta
lettura ed un analogo attento confronto con il proprio vissuto quotidiano.
Insiste ancora con l’evidenziare che la sua morte non lo porterà lontano da loro, ma al contrario instaurerà una relazione nuova, più stretta, più intima tra l’uomo e Gesù nel Padre, perché lo Spirito Consolatore “dimorerà” in tutta pienezza nel profondo del cuore di ciascun uomo, pronto ad intervenire nella storia, nel vissuto quotidiano tracciando strade e proponendo sentimenti e parole che saranno un tutt’uno con l’uomo solo e solamente se egli gli aprirà le porte e gli consentirà di lasciarsi “accompagnare dallo spirito di Dio, dando luogo alla più grande sintonia che può esistere e potrà esistere in tutti secoli che verranno, perché questo rapporto è un rapporto eterno, non sottoposto alle "riqualificazioni tecnologiche" perché nasce già come il massimo della funzionalità di comunicazione. Infatti, il rapporto intimo della creatura immersa nel grandissimo, infinito spazio, luogo di permanenza continua del grande Amore di Dio. Nulla è più grande e diretto che quest’Amore di Dio Creatore con la sua creatura. In questo stretto rapporto tra Padre e figlio, il figlio potrà chiedere direttamente al Padre ed il Padre darà direttamente al figlio. L’uomo si preoccupi “di avere una relazione di amicizia con colui che, noi lo sappiamo, ci ama” (Teresa di Gesù, Vita 8).

2 commenti:

  1. Chiedete ed otterrete (Gv 16,24)

    RispondiElimina
  2. Non dobiamo disprezzare la preghiera di domanda, perchè sulla capacità di pregare in questo modo si misura la realtà della nostra fede(A. Bloom)

    RispondiElimina